Sa Che Geomanzia Tibetana

Le cause dello squilibrio

Secondo la medicina tradizionale tibetana (MTT) tutte le malattie sono l’effetto di comportamenti scorretti che essenzialmente sono riconducibili a due categorie: le cause primarie e le cause secondarie.
Le cause primarie derivano da costruzioni mentali o da stati emozionali negativi e distruttivi come la rabbia, l’aggressività, la lussuria, l’attaccamento malsano (desiderio) e l’ignoranza.
Le cause secondarie sono fattori persistenti e ripetitivi come la cattiva alimentazione e lo stile di vita scorretto, il clima (le cause stagionali) e le provocazioni. Tra queste, le principali, sono l’alimentazione errata e lo stile di vita inappropriato che include fattori come la quantità e qualità del sonno, la routine quotidiana,gli orari dei pasti ecc. Il clima si riferisce a come le variazioni nell’ambiente connesse alle stagioni e alla loro influenza sugli esseri umani. Esistono determinate combinazioni di elementi in ogni stagione, che a loro volta si riflettono sull’energia del corpo, nelle abitudini alimentari e nel comportamento.
La terza causa secondaria è la provocazione. Questo concetto fa riferimento alla relazione dell’uomo con il suo ecosistema. Quando non abbiamo una buona relazione con il nostro ambiente e con gli animali o quando distruggiamo la natura, creiamo qualcosa di negativo. Un esempio di ciò è la contaminazione dell’aria e dell’acqua, come fuoriuscite di petrolio negli oceani e le eccessive emissioni di ossido di carbonio, che di conseguenza causano molti problemi di salute. Si crede che la natura sia il regno degli spiriti e pertanto è importante coltivare un rapporto armonioso e rispettoso con essa.